Notizia inserita il 22 Giugno 2015

22 GIUGNO 2015 – A seguito della notizia riportata recentemente dal quotidiano inglese The Guardian sull’azione legale mossa dalla Richmond Pharmacology Ltd (che conduce studi clinici per conto dell’industria farmaceutica) contro l’autorità britannica per la ricerca sulla salute HRA (di cui abbiamo scritto il 27 maggio scorso, n.d.r.) il responsabile della campagna di sensibilizzazione “Sense about ScienceJames Cockerill ci informa della decisione da parte dell’associazione di fare ricorso presso il Tribunale Amministrativo, affinché intervenga con lo strumento del controllo giurisdizionale a difesa della trasparenza degli studi clinici. Una trasparenza che risulterebbe fortemente compromessa dall’azione legale intrapresa dalla Richmond Pharmacology.

 

«E’ stata una decisione molto importante – spiega Cockerill, perché noi rappresentiamo un’associazione no profit, e il nostro intervento comporta comunque il rischio di un’esposizione finanziaria dagli effetti potenzialmente devastanti per la nostra piccola organizzazione. Ma tutti, dal primo all’ultimo – dai membri del comitato di direzione ai componenti del consiglio d’amministrazione – sono stati unanimemente concordi nel ritenere che fosse nostro dovere intervenire. Anzi, a supporto di questa coraggiosa azione, chiediamo ai nostri sostenitori qualsiasi forma d’aiuto – lettere di approvazione, azioni concrete di volontariato, donazioni».

 

«Il prossimo step – ha proseguito il responsabile della campagna di sensibilizzazione – sarà scrivere sia all’HRA che alla Richmond comunicando loro i dettagli del nostro intervento presso la Corte. Sile Lane, direttore di Sense with Science e Ben Goldacre lavorando alacremente per produrre una sintesi dei vari argomenti che renderemo pubblico appena pronto. Cosa succederà, lo vedremo. Ma sarà mia cura mantenere tutti i nostri sostenitori costantemente informati sui progressi della nostra azione» ha concluso Cockerill.

 

Cos’è l’HRA: un’istituzione fondamentale per difendere e rappresentare gli interessi dei pazienti e della salute pubblica nella ricerca scientifica condotta in Gran Bretagna. HRA ha lavorato negli ultimi anni per rendere gli studi clinici sempre più trasparenti, con il prezioso supporto di pazienti, medici, farmacisti, farmacologi, ricercatori e il mondo pubblico. Ha reso la registrazione del trial clinico una condizione necessaria per condurre lo studio in Gran Bretagna, e ha preteso che i ricercatori intenzionati a condurre uno studio clinico avessero prima registrato tutti gli studi clinici condotti in passato.

 

Cos’è Sense about Science: una piccola organizzazione no profit, con sede a Londra, che persegue la massima trasparenza nella ricerca scientifica e negli studi clinici, e ha lo scopo di mantenere “la scienza e l’evidenza degli studi clinici nelle mani del pubblico”, come recita il suo motto.

 

Ulteriori info: www.senseaboutscience.org

 

 

Altre sezioni

il-sarcoma
io-paziente

i-centri
documenti

glossario

 

Altre notizie:

farmaci_2.jpgJames Cockerill