La caduta dei capelli, spesso associata alla comparsa di alopecia durante la chemioterapia, può avere risvolti importanti sul piano psicologico e sull’immagine personale del paziente con sarcoma. Attualmente non esistono farmaci utili a prevenire la caduta dei capelli durante i cicli di chemioterapia. Può talvolta essere utile indossare per alcuni periodi una cuffia ipodermica (scalp cooler), disponibile in alcune strutture ospedaliere, che abbassa la temperatura del cuoio capelluto in modo costante fino a 4°, agendo da vasocostrittore e favorendo la riduzione del flusso sanguigno ai follicoli durante il picco di concentrazione del farmaco chemioterapico. Un modo semplice per coprire la perdita dei capelli – forse il più utilizzato in particolare dalle pazienti di genere femminile – è quello di indossare una parrucca o un toupet: in commercio ce ne sono di tutti i tipi, misure, prezzi e colori, e restituiscono alla persona un aspetto naturale. Ma può risultare altrettanto positiva l’accettazione della nuova immagine di sé, nel periodo di cura, arricchendo il proprio abbigliamento con alcuni copricapo allegri e colorati, da indossare serenamente.

Altri consigli della stessa tipologia: