Se la persona affetta da sarcoma ha problemi di trasporto, può informarsi presso la propria ASL o il proprio Comune di residenza, che generalmente mettono a disposizione servizi di trasporto gratuiti (o con una minima partecipazione alle spese) dal proprio domicilio al luogo dove vengono effettuate le terapie. Molti di questi servizi sono realizzati da associazioni di volontariato (tra le altre, ANED, AVES, AUSER, CROCE ROSSA, LILT ecc.).

Altri diritti della stessa tipologia