Sì. Il paziente con sarcoma ha il diritto di conoscere a fondo il suo stato di salute e di ottenere dal team clinico tutte le informazioni che desidera e ritiene necessarie per comprendere la propria situazione, e ha il diritto di porre qualsiasi domanda che lo riguardi.

Le informazioni fornite dai medici e dai professionisti sanitari devono essere espresse con parole semplici, senza per questo perdere in completezza e correttezza; soprattutto devono essere comprensibili per il paziente, tenendo conto della sua età e della sua capacità di interpretazione. Inoltre, tali informazioni possono essere condivise con altre persone, compreso il proprio medico di famiglia.

Altri diritti della stessa tipologia