L’oncologia comparata rappresenta un ramo della ricerca che si basa sullo studio dei tumori che insorgono spontaneamente negli animali. In particolare, nei cani, e in alcune razze, si sviluppano frequentemente i sarcomi e questi animali presentano caratteristiche genetiche di base nonché di sviluppo e istologiche del tumore molto simili all’uomo. Questo apre la possibilità di realizzare studi clinici a partire dall’animale che spontaneamente sviluppa il tumore per arrivare a risultati importanti sulla conoscenza della malattia e dell’efficacia e fattibilità di nuovi farmaci e trattamenti per l’uomo; nello stesso tempo, tali ricerche potrebbero offrire opzioni terapeutiche ulteriori per il cane con il tumore, la cui prognosi è generalmente negativa. Si tratta dunque di un filone di ricerca che non riguarda la sperimentazione sugli animali (sperimentazione preclinica) , bensì applica un modello di studio a quadri di malattia già presenti, per lo sviluppo spontaneo di tumori, e in particolare in questo caso di sarcomi nel cane.

In tale quadro si inseriscono progetti, che il Trust Paola Gonzato Rete Sarcoma.Onlus segue con attenzione, che vedono impegnati ricercatori sia in Italia sia in Slovenia, in una logica di rete e di collaborazione transfrontaliera.

Leggi la traduzione di un articolo del professor Ario de Marco dell’Università di Nova Gorica in Slovenia, che da anni è impegnato nell’oncologia comparata e nella sua applicazione nello studio dei sarcomi.