Nel caso le condizioni di salute peggiorino, la persona affetta da sarcoma può fare richiesta di ulteriori accertamenti sanitari ripercorrendo lo stesso iter compiuto per il riconoscimento iniziale dell’invalidità civile al fine di ottenere una nuova valutazione della propria invalidità, maggiore (fino al 100%) di quella riconosciuta dalla commissione medica a seguito delle prime visite. In questo caso la persona ha diritto all’indennità di accompagnamento ovvero un sostegno economico – indipendente dall’età e dal reddito del malato – per beneficiare dell’aiuto di un assistente per la deambulazione e lo svolgimento delle diverse attività quotidiane a casa.

Altri diritti della stessa tipologia